Non è colpa tua

Quando attraverserai momenti bui, momenti di sconforto e solitudine, quando ti sentirai sola, abbandonata dalle persone su cui credevi di poter contare, quando ti sentirai vacillare ed oscillare perché avrai la sensazione di aver perso radici ed identità, quando avrai l’impressione che tutto vada a rotoli e ti sentirai priva di forze e speranze, ti fermerai a chiederti: “Ma Dove ho sbagliato? Che cosa ho sbagliato?”

Non cercare risposte.

No, non sei tu, quella che ha sbagliato. Non è tua la responsabilità.

Non è colpa tua se nessuno ti porge una mano perché tutti sanno che sei tanto forte da farcela da sola, non è colpa tua se vivi circondata da indifferenza ed egoismo.

Non è colpa tua se la vita ti sta girando le spalle e ti sta togliendo quello che faticosamente ti eri conquistata, non è colpa tua se gli altri sono abituati a considerarti un porto sicuro.

Non hai sbagliato ad offrire te stessa, non hai sbagliato a regalare emozioni, non hai sbagliato a fidarti degli altri, non hai sbagliato a sorridere alla vita.

Sei stata te stessa, hai creduto ai tuoi valori, sei rimasta fedele ai tuoi ideali.

E questo non è mai un errore. Credici!

Non è mai un errore amare, non è mai un errore essere una amica, non è mai un errore aiutare gli altri, non è mai un errore far del bene.

Non è mai un errore provare simpatia ed empatia, essere sensibili, avere integra la capacità di provare trasporto per gli altri.

Non è mai un errore essere UMANI.

Neanche se lascia scoperto il fianco ad attacchi, a cattiverie, anche se rende vulnerabili al dolore.

Anche se adesso soffri, anche se ti senti sola, anche se credi che stavolta potresti non farcela.

Non inaridire il tuo cuore, non cambiare te stessa, non trasformarti in qualcosa che non sei, non reagire violentandoti.

Abbi fiducia in te stessa, nelle meraviglie che hai dentro di te, nelle risorse che credi di aver perduto ma che stanno lì, in attesa che tu affondi nella tua anima per cercarle, trovarle, tirarle fuori e farcela.

Tu hai tutto ciò che ti serve, tutto quel che è necessario.

Tu hai tutto, tranne che la colpa di avere amato.

colpa

12 commenti su “Non è colpa tua”

  1. Proprio oggi mi ponevo un sacco di domande e in questi giorni mi chiedevo se davvero ho seminato male per raccogliere, sofferenza, dolore, solitudine e indifferenza da parte di tutto e tutti…. Si mi sento sola e abbandonata, invece il tuo post è arrivato nel momento giusto per tenermi compagnia e scaldarsi un po’ il cuore! Grazie Marisa

  2. Sono disorientato dalla serie di affermazioni di non colpevolezza dichiarati.
    Io che pure dichiaro di rispondere solo alla mia coscienza… coscientemente so che posso sbagliare, che posso averlo fatto e che probabilmente e potenzialmente potrei farlo ancora.
    Non è così?

  3. Già…Marisa, però ci siamo incontrate qui, grazie per la condivisione che fai della tua vita, mi sta aiutando molto a dare un nome o a capire la situazione che sto vivendo che in questa fase di nebbia non si riesce a definire nulla. Ciao

  4. Cara Marisa, stavolta avrei qualcosa da dire. Anzi, una sola cosa. Le responsabilità non stanno mai tutte da una sola parte, mai. Mai. Ognuno di noi ha sempre una parte – seppur marginale – di colpa in tutto ciò che avviene. Sempre.
    Mi piacerebbe che tu trasformassi la frase: “No, non sei tu, quella che ha sbagliato. Non è tua la responsabilità”. nella frase: “No, non sei solo tu quella che ha sbagliato. Non è solo tua la responsabilità”
    Ma mi rendo conto che non solo la frase ma tutto l’articolo perderebbe, con una simile trasformazione, gran parte della sua forza e del suo significato.
    Saluti belli, Davide.

    1. Beh, dipende dalle situazioni….non si parla solo d’amore…..anche, ma non solo. E soprattutto si dice che non bisogna addossarsi le colpe di essere state (parlo al femminile, ma ho già spiegato perchè altrove) disponibili e di aver dato amore. Non bisogna trasformarsi in brutte persone, perchè amare, perchè empatizzare con gli altri, perchè avere una spiccata sensibilità non può essere una colpa….

      1. Sì, certo, ma il punto non è questo. Non bisogna trasformarsi in brutte persone, si deve rimanere ciò che si è, migliorarsi, semmai. Sostenere che è una colpa possedere la capacità di amare e perciò bisogna smettere di amare è una stupidaggine, su questo non possiamo che essere d’accordo. Ma è una responsabilità indirizzare il nostro amore nei confronti di persone che non riescono a trasformarlo in altro amore, questo sì che è una colpa. Ed è qui che bisogna cambiare, cercando di riconoscere i giusti destinatari della nostra sensibilità e del nostro amore.

  5. Esistono situazioni dove ” per davvero ” la colpa sta da una sola parte ..

    Grazie Marisa ..
    Un abbraccio grande ……

Lascia un tuo pensiero!