Prima il dovere

Ci hanno sempre detto che si DEVE amare, si DEVE comprendere, si DEVE aiutare. Si DEVE ascoltare, si DEVE provare compassione, ci si DEVE sacrificare. Si DEVE pensare agli altri, si DEVE farli star bene, si DEVE sostenere chi si appoggia a te.

Io vorrei provare a sostituire i “si DEVE” degli altri con i “si DEVE” miei, per una volta nella vita.

È vero che è giusto fare tutto quello che ci hanno sempre insegnato, fa parte del nostro essere umani, ma fino a che punto è corretto? Fino a che punto si può e si deve (rieccolo, il DEVE) dimenticare se stessi?

“Ama il prossimo tuo COME TE STESSO”. Ecco, come te stesso. Allora voglio provare a cambiarli davvero questi si DEVE.

Io DEVO amare me stessa e mi DEVO rispettare. Io mi DEVO concedere il diritto di essere felice. Mi DEVO dedicare tempo e attenzioni. DEVO pensare alla mia salute e il mio benessere psicologico.

Io DEVO proteggermi dalle persone cattive e negative, DEVO scacciare dalla mia vita e dalla mia testa tutto quello che può nuocermi.

Io DEVO tutelare il mio diritto alla serenità, alla libertà, alla pace interiore.

Io DEVO considerarmi una priorità, DEVO curare le mie ferite, DEVO cercare la mia felicità e DEVO esser libera di sorridere.

 

dovere

 

 

 

4 commenti su “Prima il dovere”

  1. Si DEVE se il proprio istinto o la propria coscienza ritiene che si DEBBA.
    E’ solo una questine di coscienza, di essere in pace con se stessi di avere lì’intima certezza di avere fatto, detto, scritto ciò che si ritiene giusto.
    Certamente non si DEVE affinché gli altri DEBBANO. La nostra vita non è un mercato dove si applica la permuta dei DOVERI

Lascia un tuo pensiero!