La solitudine……

Ci sono momenti in cui la solitudine è tutto ciò di cui hai bisogno.

Non potresti farne a meno: tu con te e basta.

In quei momenti la solitudine è libertà.

Di essere quello che sei, di fare ciò che vuoi, di volerti bene o odiarti, di pensare o cantare, o leggere, o ballare, o ridere…o piangere.

In quei momenti, che tu stia bene o stia male, hai bisogno solo di te stessa e godi della tua presenza. Ti vedi, pure senza specchi, ti parli, anche senza parole, ti ascolti seppure in silenzio. Non ti occorre altro che essere te, stare con te, vivere te.

Poi ci sono gli altri momenti in cui la solitudine è vuoto e tu non basti a riempirlo.

Non hai voglia di ascoltarti, senti la mancanza di qualcuno che ti distragga dai tuoi pensieri, dalla tua immagine, dalla tua voce, dal tuo assordante silenzio.

L’isolamento è un fastidio, lo spazio è vacante, l’anima irrequieta.

Non ti basta la musica, la tv, un libro. Hai bisogno di qualcuno. Di una voce, di una presenza, di un contatto, di un confronto. Hai necessità di decentrarti, di essere per qualcun altro, di rispecchiarti in uno sguardo, di trovare riscontri, conferme o negazioni. Purché arrivino da altri.

Hai bisogno di allontanarti da te e andare verso qualcuno, di espandere te stessa verso relazioni con qualcuno diverso da te.

La più grande fortuna, in questi casi, è poter scegliere. Se puoi scegliere di stare con te stessa o con gli altri, se hai la possibilità di fuggire da te e correre verso qualcuno oppure di isolarti e cercare solo la tua compagnia, allora sei in equilibrio, hai una vita sana, hai tutto ciò che ti serve.

La sana solitudine, così come la buona compagnia, sono lussi che pochi possono permettersi…..

solitudine

 

Lascia un tuo pensiero!