“Madonna” bless America

Ieri, su Facebook, leggevo dei post di tutti i tipi riguardanti Madonna e, sinceramente, non ne capivo nè il motivo nè il significato. Oggi ho chiesto lumi e sono venuta a conoscenza (mea culpa, non sono abbastanza attenta ed informata) che la rockstar avrebbe promesso a chi fosse stato in grado di dimostrare di aver votato per la Clinton dei favori diciamo “orali”; se ci riflettiamo in perfetto stile Clinton.

Saputa questa cosa, dopo aver sofferto dalle prime ore del mattino per la vittoria dell’ “arancione Trump” , considerandola una grave iattura per tutto il mondo, mi sono chiesta se davvero l’elezione della Clinton sarebbe stata un evento preferibile. Se un possibile futuro Presidente di uno degli Stati più importanti nel mondo, che spesso deve prendere decisioni che possono essere davvero importanti per l’equilibrio di tutto il pianeta, affida la propria campagna elettorale ad un personaggio che vuole spingere la gente a votarla (e per giunta a dimostrarlo) solo per ottenere un piacere fisico, come fosse una meretrice che vende i suoi favori, non è che mi sento tanto meglio di come mi sento dopo l’elezione della brutta copia del nostrano Berlusca.

In realtà, c’erano, credo,due candidati che erano semplicemente uno peggiore dell’altro. Un maniaco sessuale omofobo e xenofobo contro una che….”di rapporti orali ferisce e perisce”.
Un uomo dai ridicoli capelli e dalle gote costantemente arrossate che porta in giro una first/third lady giovincella e tanto bella che non è neanche necessario chiedersi di che cosa si sia innamorata, e una signora che ha alle spalle un uomo passato alla storia più per quello che faceva sotto la scrivania che per il lavoro che vi faceva sopra.

Ho letto pure che noi italiani non possiamo criticare perché siamo stati precursori di certe abitudini e colpevoli di aver eletto un certo tipo di politici. È vero, se i nostri governati hanno avuto (o hanno ancora,chissà?) rapporti con i mafiosi e la malavita in genere (qui a Roma pare brutto chiamarla Mafia, meglio malavita), se l’uomo che si pettina con l’uniposca si è fatto trastullare da ragazze che definire leggere è far loro un complimento e che adesso percepiscono vitalizi per mandati al Governo conquistati a suon di…..ehm….esibizioni di completini intimi, se ancora oggi siamo sottoposti e sottomessi ad un ciarlatano che non promette “favori orali” (il solo pensiero è per altro raccapricciante) ma oboli pre elettorali.

Però, noi italiani abbiamo una attenuante. Non ci siamo mai nascosti dietro un finto moralismo, non ce ne è mai fregato niente della vita privata dei nostri governanti ( a torto) e abbiamo chiuso occhi ed orecchie.

È che dagli americani, nonostante i fast food, nonostante tutto, mi aspettavo qualcosa di diverso, tutto qui….
Speriamo non sia l’inizio della fine….

Orali

 

Un commento su ““Madonna” bless America”

  1. La differenza tra ciò che succede in america e le analogie con eventi e prospettive di casa nostra sono di una importanza cosmica.
    Se in Italia abbiamo (abbiamo avuto) un PdC che si trastullava con minorenni e faceva cucù alla Merkel, questo poteva portare dei guai solo a noi.
    Un personaggio “poco consono” a capo della più grande potenza mondiale e con un dito sul pulsante rosso dell’atomica, mette i brividi a tutto il mondo.
    Questo non vuol dire che dobbiamo preoccuparci di ciò che accade in America e dimenticarci i cavoli di casa nostra…. Occhio dunque, che spesso il voto di protesta (in America questo è stato) spesso si traduce in situazioni come quella di colui che per fare dispetto alla moglie si tagliò il pisello!!!
    Buon sabato

Lascia un tuo pensiero!