N

Robin Norwood

Donne che amano troppo.

Dal risvolto di copertina:

Perché amare diviene “amare troppo”, e quando questo accade? Perché le donne a volte pur riconoscendo il loro partner come inadeguato o non disponibile non riescono a liberarsene? Mentre sperano o desiderano che lui cambi, di fatto si coinvolgono sempre più profondamente in un meccanismo di assuefazione. Donne che amano troppo, un bestseller che ha raggiunto il record di cinque milioni di copie vendute, offre una casistica nella quale sono lucidamente individuate le ragioni per cui molte donne si innamorano dell’uomo sbagliato e spendono inutilmente le loro energie per cambiarlo. Con simpatia e assoluta competenza professionale Robin Norwood indica un possibile itinerario verso la consapevolezza di se stessi e verso l’equilibrio dei sentimenti.-

Forse ho letto questo libro  quando ormai avevo amato troppo e per troppo tempo. Ma non è mai tardi per entrare dentro se stesse, per sviscerare le ragioni per le quali si confonde la dipendenza affettiva con l’amore. Perchè rimanere accanto ad un uomo problematico? Perchè cercare di risolvere i suoi problemi, farsi carico dei suoi egoismi, delle sue perversioni, perchè accettare la sua violenza, perchè soccombere all’infelicità? La psicoterapeuta americana, indica la via per interrompere il meccanismo che porta alcune donne a rinunciare a se stesse per “amore” di un uomo sbagliato. Lo fa attraverso storie di donne che hanno un passato di sofferenza e di abbandono che le porta ad avere una scarsa autostima e a non amare abbastanza loro stesse ed ad amare troppo le perone sbagliate. Un saggio che consiglio.

CITAZIONI

  • Invece di una donna che ama qualcun altro tanto da soffrirne, voglio essere una donna che ama abbastanza se stessa da non voler più soffrire.
  • Amare troppo è calpestare, annullare se stesse per dedicarsi completamente a cambiare un uomo “sbagliato” per noi che ci ossessiona, naturalmente senza riuscirci. Amare in modo sano è imparare ad accettare e amare prima di tutto se stesse, per potere poi costruire un rapporto gratificante e sereno con un uomo “giusto” per noi.
  • Quando essere innamorate significa soffrire, stiamo amando troppo.
  • Quando nella maggior parte delle nostre conversazioni con le amiche intime parliamo di lui, dei suoi problemi, di quello che pensa, dei suoi sentimenti, stiamo amando troppo.
  • Quando giustifichiamo i suoi malumori, il suo cattivo carattere, la sua indifferenza o li consideriamo conseguenze di una infanzia infelice e cerchiamo di diventare la sua terapista, stiamo amando troppo.
  • A dispetto di tutta la sofferenza e l’insoddisfazione che comporta, amare troppo è una esperienza tanto comune per molte donne che quasi siamo convinte che una relazione intima debba essere fatta così.
  • Quando amiamo troppo, in realtà non amiamo affatto perchè siamo dominate dalla paura: paura di restare sole, paura di non essere degne d’amore, paura di essere abbandonate o ignorate.
  • Molte donne commettono l’errore di cercare un uomo con cui sviluppare una relazione senza prima avere sviluppato una relazione con se stesse; corrono da un uomo all’altro, alla ricerca di ciò che manca dentro di loro.
  • Nessuno può amarci abbastanza da renderci felici se non amiamo davvero noi stesse, perchè quando nel nostro vuoto andiamo cercando l’amore, possiamo trovare solo altro vuoto.
  • Amare con paura comporta la messa in atto di tutta una serie di meccanismi di controllo per tenere l’altro nell’area del proprio possesso.
  • Solo quando riveliamo davvero noi stesse possiamo essere veramente amate.
  • Ogni cosa è possibile attraverso l’amore. L’amore è all’opera dentro di me per guarirmi e darmi forza, per darmi la calma e guidarmi verso la pace.
  • Mi libero di tutto il dolore del passato e do il benvenuto alla salute, alla gioia, al successo che ho diritto di rivendicare.

 

Lascia un tuo pensiero!